Sigarette, aumento in arrivo: 70 centesimi in più al pacchetto

Cornelia Mascio
Novembre 15, 2017

Per ovviare al rincaro, i fumatori francesi hanno preso d'assalto le tabaccherie di confine.

L'idea è buona, anche se non è nuova visto che da anni il Governo è invitato ad adottare una politica diversa sul prezzo dei tabacchi e non solo - anche per la vendita di alcolici e per tutta la serie di giochi e scommesse - una gestione che non sia basata soltanto su freddi criteri che tengano conto del gettito fiscale, ma sia capace anche di considerare la salute pubblica.

Ogni persone che entra in Francia, con le attuali normative, può trasportare un massimo di 4 stecche per un totale di ottocento sigarette o in alternativa un chilo di tabacco, 400 "sigarilli" o 200 sigari. Sono molti i Paesi europei che hanno adottato il sistema del prezzo elevato per ogni pacchetto di sigarette: in Inghilterra, per fare un esempio, costa il doppio che in Italia.

L'aumento sarà graduale di qui al 2020. E per fermare questa vera e propria diaspora degli amanti del tabacco francesi verso Liguria, Valle d'Aosta e Piemonte le autorità d'oltralpe hanno deciso di incrementare i controlli alla dogana.

Anche se i limiti non sono stati modificati, infatti, le autorità francesi hanno chiesto al personale che lavora alla frontiera di identificare le persone che vengono trovate con il tabacco nella loro auto e che si dirigono alla volta della Francia. Con questi numeri, i francesi sono i primi della classifica dei grandi bevitori secondo l'Ocse (all'incirca una media di 9 litri).

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE