Nibali svela i suoi piani per il 2018

Paola Ditto
Novembre 21, 2017

Il siciliano parla anche della scelta tra Giro e Tour: "È ancora un po' troppo presto, aspettiamo la presentazione del prossimo Giro. Bello aver concluso l'anno in crescendo". "Ancora i programmi sono da definire, c'è più o meno una linea, nelle prossime settimane prenderemo le decisioni finali". "Al Tour c'è un po' di tutto, le cose sulla carta da mettere sono tante".

Al Giglio d'Oro, Nibali è stato premiato con Stefano Pioli, allenatore della Fiorentina e, da capitano della nazionale italiana di ciclismo, era inevitabile un un parere sui colleghi del calcio, eliminati dal mondiale.

C'è un filo di critica generale nella sua risposta riguardo alla salute dello sport nella Penisola: "Ci sono dei problemi un po' in tutti gli sport, anche nel ciclismo e per esempio anche in Formula 1, dove non c'è un pilota italiano". È un momento non positivo, dal basso si cerca sempre di ripartire per tornare su. "Bisogna vedere dove sono stati fatti gli errori e rimediare".

La stagione 2017 di Vincenzo Nibali si è conclusa con la bellissima vittoria al Giro di Lombardia e con l'importante trionfo al Taiwan Kom Challenge, corsa asiatica di 105 km che parte dal livello del mare e si conclude a 3.200 metri di quota. La nuova squadra ha dovuto assestarsi, trovare una sua linea non è stato semplice. Per Nibali non c'è tempo di fermarsi perché la stagione 2018 è già iniziata e si comincia già a delineare anche il programma dello squalo, pronto al nuovo anno. "Cercheremo di essere un po' più competitivi". Vincenzo Nibali ha deciso di iniziare la stagione 2018 alla Vuelta a San Juan in Argentina che si terrà dal 21 al 28 gennaio. "Mi vedo nel massimo della maturità: devo sfruttarla appieno per i prossimi anni".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE