Bimbo morto dopo operazione: Bolognano si prepara ai funerali

Modesto Morganelli
Dicembre 7, 2017

A rivolgersi alla procura della Repubblica sono stati i genitori del bambino, morto sabato scorso dopo essere stato ricoverato nel reparto di rianimazione in seguito a un intervento chirurgico all'ospedale pediatrico.

Secondo quanto accertato, lo sfortunato piccolo nei giorni precedenti al fattaccio avrebbe subito un'operazione neurochirurgica, finalizzata alla rimozione di una cisti. Necessario dunque un secondo intervento. Purtroppo, nel corso di questa seconda operazione, il povero bambino di 10 anni è deceduto.

Secondo le prime indiscrezioni, le condizioni del minorenne sarebbero peggiorate per problematiche relative alla pressione cerebrale.

L'ospedale pediatrico Meyer di Firenze aveva, fin dall'istante successivo alla tragedia, avviato accertamenti. Il piccolo, L.F., residente con la famiglia nella frazione di Piano d'Orta, non è opravvissuto ad un intervento di chirurgia vertebrale, il secondo subito nel giro di poche settimane. La struttura aveva anche chiesto un esame autoptico sul corpicino della povera vittima.

Il piccolo era stato ricoverato per un delicato intervento neurochirurgico, ma i medici del Meyer in sala operatoria, una ventina di giorni fa, avevano avuto la sensazione che il bambino fosse affetto da una ben piu' grave patologia. L'intervento non era stato portato a conclusione perché era emerso il sospetto sulla presenza di una grave patologia sottostante ed era iniziato l'iter diagnostico...'.

Nella stessa nota il Meyer, esprimendo la propria vicinanza alla famiglia, spiega che il decesso sarebbe avvenuto per "complicanze intercorse". Ora sul caso è stato aperto un fascicolo.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE