E' stato scoperto il buco nero più lontano e antico dell'universo

Rodiano Bonacci
Dicembre 7, 2017

Lo ha individuato un team di ricerca internazionale guidato da astronomi dell'Osservatorio americano Carnegie, che ha sfruttato alcuni potenti telescopi per rivelarne con precisione distanza e posizione.

A catturare le prime immagini del buco nero da record sono stati i telescopi Gemini alle Hawaii, Magellano in Cile e Lbt (Large Binocular Telescope) in Arizona. Dai calcoli Baados e colleghi hanno inoltre scoperto che il buco nero possiede una massa superiore di 800 milioni di volte quella del Sole. Il buco nero risale all'epoca buia della storia del cosmo, quando l'universo era avvolto da una sorta di nebbia fatta di idrogeno, l'elemento più abbondante dell'universo.

I buchi neri sono come 'aspirapolveri cosmiche' che divorano tutto ciò capiti loro a tiro, luce compresa.

Si tratta quindi di un vero gigante nell'Universo che si rivela essere il più antico e lontano buco nero mai osservato dall'uomo. "È questa luce ad aver raggiunto i nostri telescopi, dopo un viaggio di miliardi di anni".

"La scoperta di un quasar così distante nel tempo offre una prospettiva inedita sull'universo giovane - spiega Decarli - Questo oggetto da solo ci regala importanti informazioni sulla formazione ed evoluzione dei primi buchi neri supermassicci, delle prime galassie di grande massa, sull'arricchimento chimico del gas nelle galassie".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE