Matrimoni gay, sì in Australia

Remigio Civitarese
Декабря 7, 2017

"L'Australia ci è riuscita", ha detto il primo ministro Malcolm Tunbull.

L'ultimo passo lo dovrà fare il governatore generale Peter Cosgrove, rappresentante della Regina in Australia, che ratificherà la legge nei prossimi giorni. Il voto finale si è tenuto nella Camera bassa del parlamento, dopo che una settimana fa era stato approvato dal senato.

La legge sui matrimoni gay è un grande traguardo per gli australiani; l'unione era stata proibita nel 2004 quando venne modificata l'Australian Marriage Act del 1961 correggendo la definizione che veniva data al concetto di matrimonio definendolo come l'unione di un uomo e una donna con l'esclusione di tutti gli altri.

I matrimoni tra persone dello stesso sesso diventeranno legali in Australia.

Sarà felice il deputato liberal Tim Wilson che il 4 dicembre, in piena seduta del Parlamento durante il dibattito sulla legge, ha chiesto la mano del partner Ryan Bolger, seduto tra il pubblico. La richiesta in poche ore è diventata virale in tutto il mondo.

Altre relazioni

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE

ULTIME NOTIZIE

ALTRE NOTIZIE