Ostia: al via primo Consiglio

Remigio Civitarese
Dicembre 7, 2017

All'esterno nel cortile del Municipio decine di persone seguono la seduta su un maxischermo.

Tanti gli agenti della Polizia di Stato a garantire la sicurezza e l'ordinato svolgimento degli eventi, con l'intero edificio presidiato dalle vetture delle forze dell'ordine che hanno posizionamento i loro mezzi blindati anche nei pressi della posta centrale.

Ad attenderlo molti residenti che hanno applaudito e stretto la mano al consigliere. A completare la geografia del Consiglio municipale i due scranni del Partito democratico (De Luca e Welyam) e uno a testa per Casapound (Marsella), Laboratorio Civico X (De Donno) e Ora (Bozzi). De Luca, ex candidato dem alla presidenza, ha chiesto in apertura di non procedere alla convalida dell'elezione di Marsella "dopo l'appoggio dato in campagna elettorale da Roberto Spada a CasaPound, il che non ha permesso nelle zone controllate dal clan un libero esercizio del voto e una libera campagna elettorale". La replica di Marsella: "Per quel che ha detto la querelo".

L'assise del primo consiglio è poi proseguita con più calma, con l'ufficializzazione dei consiglieri e il giuramento della minisindaca Di Pillo. "Noi condanniamo ogni tipo di mafia".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE