Pizza patrimonio Unesco, i napoletani: "Era ora che fosse riconosciuta"

Brunilde Fioravanti
Dicembre 7, 2017

Proprio dal Napoli Pizza Village è partito, infatti, nel 2014 il percorso per il riconoscimento di quest'arte grazie alla proposta fatta agli organizzatori da Alfonso Pecoraro Scanio per iniziare la raccolta delle firme che è proseguita in tutto il mondo, arrivando in tre anni ad un totale 2 milioni si sottoscrizioni.

Anche Vincenzo Schiavo, presidente di Confesercenti Napoli e Campania, membro della giunta nazionale esulta per l'assegnazione della dicitura "patrimonio immateriale dell'Unesco" all'arte del pizzaiolo napoletano.

Enzo Coccia, famoso maestro pizzaiolo, ha festeggiato così assieme a clienti e curiosi che hanno atteso fino a notte fonda il verdetto del World Heritage Committee dell'Unesco riunito sull'isola di Jeju, in Corea del Sud. I lavori del Comitato Unesco si concluderanno il 9 dicembre e solo al termine di questa ultima sessione il riconoscimento dell'Arte del pizzaiuolo napoletano sarà ufficialmente ratificato, dando il via ai festeggiamenti ufficiali. Un riconoscimento storico: grazie ai pizzaioli napoletani, che vivono ed operano a Napoli e in tutto il mondo, grazie a tutti quelli che hanno firmato per questa petizione. "Vittoria! Identità enogastronomica Italiana sempre più tutelata nel mondo". La candidatura all'Unesco è stata promossa dall'Associazione pizzaiuoli napoletani e dalla fondazione UniVerde dell'ex ministro Pecoraro Scanio.

Il profilo Twitter dell'Unesco, l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'istruzione, la scienza e la cultura, ha pubblicato la notizia esprimendo le sue congratulazioni all'Italia.

"Ciò si verifica in un'atmosfera conviviale che comporta scambi costanti con gli ospiti". "Per molti giovani praticanti - conclude Coldretti - diventare Pizzaiuolo rappresenta anche un modo per evitare la marginalità' sociale". "È una cosa importantissima per Napoli, perché questa è una città bellissima e la pizza credo che sia un punto fondamentale, per questo ho deciso di festeggiare la mia laurea qui, mangiando una bellissima e buonissima pizza!". Siamo felici e fieri di questo traguardo.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE