Scontri a Betlemme dopo l'annuncio Trump su Gerusalemme capitale

Remigio Civitarese
Dicembre 7, 2017

Il gruppo islamista Hamas ha già lanciato un'Intifada contro l'annuncio di Trump. L'agenzia di stampa Maan riferisce che 16 dimostranti sono stati intossicati da gas o feriti da proiettili rivestiti di gomma in scontri con l'esercito israeliano a Tulkarem e a Qalqilya. Ieri, mercoledì 6 dicembre 2017, il presidente degli Stati Uniti, Donald J.Trump, ha annunciato che l'ambasciata americana verrà trasferita da Tel Aviv a Gerusalemme, riconoscendo di fatto la città come capitale dello Stato israeliano, scatenando le proteste dei palestinesi e dei molti Paesi arabi.

Altri scontri si sono verificati in diverse località della Cisgiordania, in particolare a Betlemme, Hebron e Ramallah. "Con l'anima e con il cuore - hanno scandito - ci sacrifichiamo per la nostra Gerusalemme".

Il ministero degli Esteri francese ha dichiarato nel suo sito web che sono previste manifestazioni a Gerusalemme est, in Cisgiordania e a Gaza, e che i suoi cittadini dovrebbero evitarle e evitare di trovarsi in mezzo a grandi folle. "È giunto il momento". Le forze armate hanno messo in stato di allerta anche altre unità, ha aggiunto, "per far fronte a possibili sviluppi" legati alle proteste palestinesi per il riconoscimento Usa di Gerusalemme come capitale di Israele.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE