Caltanissetta, intestazione fittizia di beni: sequestrata sala giochi

Remigio Civitarese
Dicembre 13, 2017

Si sono intestati la sala giochi e un'azienda di scommesse di un indagato per concorso esterno in associazione mafiosa. E' successo a Caltanissetta, dove gli agenti della squadra mobile hanno dato esecuzione ad un sequestro preventivo della "King Starslot". Agli arresti domiciliari Matteo Allegro, 36 anni (nella foto a sinistra), e Filippo Principe (a destra), 34.

Caltanissetta - La squadra mobile di Caltanissetta ha tratto in arresto due persone, sottoponendone una terza all'obbligo di presentazione, con l'accusa di intestazione fittizia di beni. Sequestrati l'intero compendio aziendale di una sala scommesse e rapporti bancari degli indagati.

Secondo gli inquirenti Allegro aveva monopolizzato il mercato delle apparecchiature per il gioco elettronico per conto di cosa nostra.

Allegro è anche stato condannato per frode informatica, avendo scollegato dalla rete dei Monopoli le slot-machines. A carico di Allegro applicata la misura di prevenzione patrimoniale della confisca di beni che sarebbero stati acquisiti illecitamente.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE