Milano, addio allo scrittore Francesco Leonetti, collaboratore di Pasolini

Brunilde Fioravanti
Dicembre 18, 2017

Il seguente contenuto proviene da partner esterni.

È morto nella notte, a 93 anni, Francesco Leonetti. Ne dà notizia la moglie, Eleonora Fiorani, spiegando che lo scrittore si trovava nella casa di riposo milanese dove aveva trascorso gli ultimi anni della sua vita. Leonetti era nato a Cosenza, nel 1924, ed era uno degli intellettuali più attivi di tutto il Novecento. Tra le sue amicizie spiccano quella con Pier Paolo Pasolini e Roberto Roversi, con cui ha fondato nel 1955 la rivista 'Officina'. Negli anni Sessanta ha partecipato alla stesura de Il Menabò, rivista culturale fondata da Elio Vittorini e Italo Calvino, aderendo al movimento della Neoavanguardia. Nel 1064 Francesco Leonetti diventa l'inteprete di Erode nel film "Il Vangelo secondo Matteo": non pago del successo, gli viene offerto e accetta anche il ruolo del servo di Laio nella trasposizione al cinema di "Edipo Re", dimostrando una grande bravura anche recitativa.

Nel 1972 diede la voce all'oste de I racconti di Canterbury tornando poi negli anni ottanta alla scrittura, entrando nella redazione della rivista Alfabeta, per poi fondare alla fine degli anni novanta Campo.

Nella sua lunga vita, Leonetti è stato condirettore di Alfabeta e ha insegnato estetica all'Accademia di Brera di Milano.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE