Molestie, il fotografo Mario Testino cacciato da Vogue insieme a Bruce Weber

Brunilde Fioravanti
Gennaio 14, 2018

Bufera molestie anche nel mondo della moda.

Mario Testino e Bruce Weber, due fra i più noti fotografi di moda al mondo, sono stati accusati di aver molestato negli anni più di una decina di modelli con cui hanno lavorato.

Lo ha rivelato il New York Times che ha pubblicato le dichiarazioni di alcune delle presunte vittime. Il fotografo chiedeva ai ragazzi di spogliarsi e compiere esercizi di respirazione toccando se stessi e Weber e spostando le mani dove sentissero la loro "energia". Bruce Weber, il fotografo delle campagne di marchi icona come Calvin Klein e Abercrombie & Fitch, "metteva le sue dita nella mia bocca e toccava le mie parti intime" ha raccontato al quotidiano americano Robyn Sinclair, uno dei 15 modelli ad aver denunciato gli abusi di Weber.

I due fotografi hanno prontamente smentito le accuse tramite avvocati, ma le testate hanno già preso provvedimenti nei loro confronti. "Era un predatore sessuale" ha sintetizzato Ryan Locke, un top model alla fine degli anni '90. Testino avrebbe circuito i modelli e "li avrebbe sottoposti ad avance sessuali che in alcuni casi hanno incluso i palpeggiamenti e la masturbazione". Il ragazzo sarebbe riuscito a lasciare la stanza.

Entrambi i fotografi negano fermamente ogni accusa.

"Sono sotto choc e rattristato da accuse vergognose che nego assolutamente", ha fatto sapere Weber attraverso il suo legale. Ma intanto Vogue ha annunciato che non lavorerà più con loro. Le sue immagini della tennista Serena Williams mamma appaiono sul numero di febbraio di Vogue.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE