Nestlé, impegno per rilancio Perugina

Modesto Morganelli
Gennaio 17, 2018

Nei mesi scorsi la Nestlé ha annunciato 340 esuberi per la Perugina. Un impegno che i dirigenti della multinazionale intendono ribadire al Tavolo previsto domani al ministero dello Sviluppo economico.

Se tutte le caselle dell'offerta andassero al loro posto, gli esuberi complessivi si ridurrebbero a circa 70 con la possibilità di ulteriori riduzioni, facendo leva sui prepensionamenti previsti dal Governo. Dividi et imperat, dicevano i latini.

"Illustreremo che siamo entrati in una fase concreta della ricollocazione professionale" ha detto Toia riferendosi al confronto al Mise. E ancora: "Per quanto riguarda la cassa integrazione - ha spiegato ancora Toia -, studieremo i contenuti della norma e le circolari applicative ma non escludiamo possa essere una opportunità da valutare".

Nestlé vende le sue attività dolciarie negli Stati Uniti a Ferrero per 2,8 miliardi di franchi svizzeri (2,37 miliardi di euro) in contanti. Lo sottolinea in una nota la stessa Nestlé.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE