Alle Politiche con Berlusconi Mi dà un seggio sicuro al Senato

Remigio Civitarese
Gennaio 20, 2018

È stato lo stesso critico d'arte a dichiararlo nel corso di un'intervista ai microfoni del programma di Radio 24 La Zanzara. Sgarbi, infatti, ha fatto sapere che seguirà Silvio Berlusconi poiché quest'ultimo gli ha offerto un seggio sicuro al Senato per Forza Italia. Il patto di desistenza con Musumeci e l'assessorato datogli per rispettare l'accordo pre-elettorale restano soltanto il trampolino verso candidature e incarichi nazionali.

Lo schema utilizzato è sempre lo stesso: Sgarbi prepara la lista che poteva levare voti al centro destra aspettando la "chiamata di scambio". In Sicilia fu la promessa dell'assessorato ai Beni Culturali, in questo caso seggio sicuro al Senato e Ministero in caso di vittoria del Centrodestra: "Non presento più la mia lista - ha continuato Sgarbi - Berlusconi non vuole vedere Tremonti nemmeno dipinto, dice che la caduta del 2011 è opera sua".

Potrebbe finire presto l'avventura di Vittorio Sgarbi alla guida dell'Assessorato regionale alla cultura in Sicilia.

Già al momento del suo insediamento Sgarbi aveva annunciato che sarebbe rimasto in carica nell'isola solo quattro mesi.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE