Anna Falchi che gaffe! Dice: "Siamo tutti antisemiti", ma poi si scusa…

Brunilde Fioravanti
Gennaio 22, 2018

La Falchi ha, infatti, espresso malamente un concetto alle origini giusto e dissociato dal terribile evento razzista manifestatosi lo scorso ottobre. Ieri pomeriggio, la showgirl si trovava in collegamento dallo Stadio Olimpico di Roma per seguire in diretta Lazio-Chievo Verona, quando parlando della triste vicenda degli adesivi antisemiti con Anna Frank con la maglia della Roma, ha avuto un evidente lapsus. Per quanto riguarda il lato sentimentale, la Falchi chiude chiarendo il mito secondo cui Federico Fellini si sarebbe innamorato di lei ("Non esageriamo, avevo fatto un provino e lui si soffermò su di me e sentì il mio accento romagnolo") e parlando dell'ex marito, Stefano Ricucci, di recente assolto dal'accusa di bancarotta fraudolenta: "Ora non mi importanto le scuse di certi giornalisti: sono ferite vecchie e profonde ma preferisco evitare di parlare per non ferire me stessa".

Anna Falchi, nota showgirl, si è resa protagonista di un'involontaria gaffe.

Clamorosa gaffe di Anna Falchi sull'antisemitismo a "Quelli che il Calcio". Dopo il brutto episodio delle figurine diffuse in curva nord con l'immagine di Anna Frank con la maglia della Roma, Anna voleva chiarire che i responsabili devono pagare per questo gesto irrispettoso ma che non tutti i tifosi sono così.

E a proposito di quel "prima" dello scandalo molestie, nella sua intervista a Libero Quotidiano, Anna Falchi ricorda i tempi della sua apparizione sul palco dell'Ariston a Sanremo con Pippo Baudo: "Lui mi ha dato fiducia ed è stata un'esperienza bellissima" dice l'ex moglie di Stefano Ricucci che, inoltre, rivela che per lei il Festival è indissolubilmente legato a Baudo che, a differenza dei presentatori odierni, aveva rapporti con tutte le stelle internazionali. "Ciao a tutti! Ieri, a fine partita, in diretta con Quelli che il Calcio, inavvertitamente ho commesso una clamorosa gaffe.Tra cori dello stadio, collegamento audio con lo studio mi sono distratta mentre sostenevo che i tifosi colpevoli di antisemitismo venissero, giustamente sanzionati".

Allora i due conduttori del programma calcistico della domenica, Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu, del celeberrimo duo comico Luca e Paolo, ridacchiando imbarazzati, si sono affrettati a correggere la Falchi, sottolineando che "non tutti sono antisemiti". Mi scuso in ogni caso!'.

Insomma, nonostante la terribile gaffe su un tema tanto caldo l'intento della Falchi è apparso subito contrario a ciò che in realtà ne è venuto fuori e le sue parole lo hanno confermato.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE