Spese pazze, gip chiede sequestro conti

Remigio Civitarese
Febbraio 15, 2018

C'è di tutto nelle spese contestate dal pubblico ministero Massimo Terrile agli ex 19 consiglieri regionali della Liguria, per la legislatura 2005-2010. Il gip ha accolto la richiesta del pm e la Guardia di finanza ha avviato le procedure di sequestro. A Vito Vattuone, unico candidato alle attuali elezioni, vengono contestati poco più di 7 mila euro di rimborsi non dovuti. In tre, Gianni Plinio, Gabriele Saldo e MatteoRosso, hanno già restituito le somme contestate.

Sono diversi i politici del Levante a cui è scattato il provvedimento di sequestro dei conti correnti, nell'ambito dell'inchiesta della procura di Genova sull'uso difforme da quanto previsto dalla legge dei fondi a disposizione dei gruppi consiliari in Regione. Le spese "pazze" vanno da un massimo di 55mila euro a un minimo di circa 900 euro.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE