Carnevale di Viareggio 2018: vince il carro "Papaveri Rossi" dei fratelli Cinquini

Brunilde Fioravanti
Febbraio 18, 2018

Il verdetto è arrivato al termine dell'ultimo corso mascherato, svoltosi in notturna, quasi tutto sotto la pioggia e trasmesso in diretta dalla nostra emittente. L'origine si deve ad una poesia del Tenente colonnelloJohn Alexander McCrae, poeta, medico, militare canadese, che scrisse la famosa poesia "Nei campi delle Fiandre".

Prima categoria: 1) Papaveri rossi (fratelli Cinquini); 2) Aspettando Godot (Alessandro Avanzini); 3) La pace di cristallo (Fabrizio Galli); 4) E' come credere alle favole (Jacopo Allegrucci); 5) In un mondo che. prigioniero è (Roberto Vannucci); 6) Proxima Ventura (Lebigre-Roger); 7) No tu no (fratelli Breschi); 8) Ozio, vizio e vitalizio (fratelli Bonetti); 9) Fumo negli occhi (Carlo Lombardi). Il Papavero Rosso simboleggia i caduti in quello stupido ed assurdo gioco che è la guerra. Per la seconda categoria, primo posto per "Satisfaction" di Luca Bertozzi, per le mascherate di gruppo "La natura siamo noi" di Giampiero Ghiselli e Maria Chiara Franceschini, mentre per le mascherate isolate ha vinto "Al cospetto del signor Ego ovvero la grande abbuffata di social di Matteo Ricci".

L'edizione 2018 del Carnevale di Viareggio si è chiusa con i conti in attivo. Il corso di questa sera è partito alle 16,45, un quarto d'ora prima rispetto al previsto per evitare il maltempo. La lunga giornata carnevalesca era iniziata con la consegna del premio Ondina d'Oro a Vladimir Luxuria per il suo impegno a fianco dei diritti per la comunità Lgbt. Fra le curiosità di giornata l'esibizione in piazza Mazzini della cantante Iva Zanicchi, che ha cantato anche un celebre brano del Carnevale di Viareggio, "Come un coriandolo".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE