Cracco, nuovo locale in Galleria Milano

Brunilde Fioravanti
Febbraio 21, 2018

A "Master Chef" hanno celebrato (in maniera assai discutibile) il suo funerale, ma Carlo Cracco è pronto a ripartire con il lancio del suo nuovo ristorante in Galleria Vittorio Emanuele II a Milano. Al taglio del nastro c'erano anche l'amico Lapo Elkann, il rpesentatore Fabio Fazio e Beppe Sala: "È una gioia vedere la Galleria così" ha detto il sindaco.

Il locale, la cui apertura è prevista mercoledì 21 febbraio, sostituirà quello storico in via Victor Hugo che aveva chiuso i battenti poco prima di Natale.

Spazio strepitoso, degno dello chef che ieri, a fianco della moglie Rosa Fanti, ha affrontato la "porta girevole" più importante della sua vita professionale: per la cura dei dettagli, per le raffinate architetture dal gusto ottocentesco.

Il salotto di Milano si fregia del nuovo ristorante a 5 piani di chef Carlo Cracco, una location che unisce tante anime in una sola: bistrot-café al piano terra, ristorante al 1° piano, Sala Mengoni al 2° piano riservata agli eventi e le cantine nel seminterrato.

Nuova location per il ristorante pluristellato di Carlo Cracco che ha aperto a Milano nella Galleria Vittorio Emanuele. Le decorazioni sfarzose, ma rispettose del luogo, ideate dagli architetti dello Studio Peregalli, non metteranno in secondo piano i piatti. "Abbiamo cercato di rendere fruibili queste sale per viverle, usarle e restituirle", spiega lo chef.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE