Cane morto in volo United, la compagnia Usa si scusa

Cornelia Mascio
Marzo 14, 2018

Tutto è successo durante un viaggio della compagnia United Continental, dove gli assistenti di volo hanno gentilmente chiesto ai proprietari di posare tutto nelle cappelliere. Scopriamo tutti i dettagli della vicenda.

La proprietaria del cane era entrata in aereo con due bambini, uno dei quali lattante, e l'animale nel trasportino.

Una passeggera di nome Maggie Gremminger, seduta dietro la donna con il cane, ha fornito una versione dell'accaduto in contrasto con quanto affermato dalla hostess: "Ho visto un'assistente di volo della United dare indicazioni a una donna affinché posizionasse la cesta con il cane nella cappelliera sopraelevata". "La proprietaria implorava di non metterlo al di sopra", ha raccontato.

"La padrona del cane ha rifiutato con fermezza sostenendo che l'animale era nella borsa, ma l'assistente di volo ha continuato ad insistere fino a quando la donna ha acconsentito", ha spiegato la testimone. La compagnia aerea pagherà per effettuare l'autopsia sul povero cagnolino ed inoltre ha messo sotto indagine l'assistente di volo che ha insistito perché il bulldog fosse posto in cappelliera. La compagnia aerea, secondo un report del Dipartimento dei trasporti, ha il maggior numero di animali deceduti nel corso del 2017. Lo scorso anno, United Airlines era stata denunciata per via di un coniglio gigante morto durante il viaggio. "Ce ne assumiamo la completa responsabilità e facciamo alla famiglia le nostre più sentite condoglianze". L'ultima notizia, che era diventata virale, è stata quella di un passeggero costretto a buttare nello scarico il suo criceto perchè la Spirit Airlines aveva vietato di portarlo a bordo. Si spera che episodi come questi non accadano più.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE