FIGC, Costacurta: "Entro 15 giorni prenderemo decisioni importanti"

Paola Ditto
Marzo 14, 2018

Costacurta ha fatto il punto della situazione sulle scelte da fare per la panchina della Nazionale e ha confermato l'apertura di Ancelotti. "Abbiamo ascoltato e studiato - ha spiegato ai microfoni di 'Sky' - Credo fosse necessario capire le dinamiche, che sono tante, e abbiamo trovato una struttura che ci ha dato grandissima mano. E' ora di prendere delle decisioni, nei prossimi quindici giorni qualcosa uscirà e allora ci saranno i primi problemini ".

Da 'Unomattina' di domani con il ct Luigi Di Biagio fino a 'La Domenica Sportiva' con il vicecommissario della Figc, Alessandro Costacurta, preceduto qualche ora prima dal commissario Roberto Fabbricini ospite di '90 Minuto'. Gli stranieri non sono un problema: "anche nel calcio inglese sono tutti stranieri, si deve dare la possibilità ai giovani di crescere". C'è materiale su cui lavorare, le Nazionali giovanili hanno fatto bene negli ultimi anni.

Stavolta la scelta si può fare e, comunque vada, sarà una scelta giusta, proprio perché l'ex centrocampista dei rossoneri aveva annoverato proprio Ancelotti, oltreché Di Biagio (quasi costretto, viste le incombenze) e Conte, il quale ha lasciato un ricordo indelebile in quegli Europei 2016 sfumati per un soffio davanti ad una Germania che passò solamente ai tiri di rigore, nella lista dei papabili per la panchina azzurra. Oltrettutto, anche i messaggi dal campionato dicono che è iniziata una nuova era per i giovani. Io ufficialmente sono ancora sotto contratto, poi magari ci sono anche altri allenatori che stanno lavorando e che non si possono contattare - chiarisce Ancelotti -. Il percorso di Di Biagio e Ancelotti è diverso? "Sì - conclude Costacurta - ma non c'è uno da preferire, sono tutti e due validi".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE