Accusò Burioni di interessi economici sui vaccini, Red Ronnie citato a giudizio

Modesto Morganelli
Marzo 20, 2018

Red Ronnie dovrà presentarsi in Tribunale per rispondere dell'accusa di diffamazione che gli è stata mossa dalla Procura di Bologna nei confronti di Roberto Burioni, professore ordinario di Microbiologia e Virologia al San Raffaele di Milano, che è salito agli onori delle cronache per la sua crociata contro i No Vax e a favore della scienza e dei vaccini. Era stato scritto dopo la partecipazione del conduttore tv a un dibattito nella trasmissione "Virus".

Nel post, il conduttore scriveva: "ci sono tanti genitori che hanno subito danni da vaccini che mi scrivono ringraziandomi".

Red Ronnie, il 15 maggio del 2016, pubblicò sul proprio profilo Facebook un testo accusando il docente di "ricerca di protagonismo" e di essere "legato a interessi economici". In quella circostanza, lo stesso Burioni manifestò l'intenzione di denunciare Red Ronnie.

Secondo l'avvocato difensore del critico musicale, Guido Magnisi, quanto contestato al suo assistito non costituirebbe reato, dal momento che Red Ronnie avrebbe esercitato un "pieno diritto di cronaca nel dare spazio a un padre che faceva una critica". "Certamente democratica deve essere, in particolare per un giornalista professionista, la libertà di espressione, il diritto di critica e, come in questo caso, il diritto di cronaca su critiche altrui".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE