Per le scommesse un anno… mondiale

Paola Ditto
Marzo 26, 2018

Per le scommesse un anno… mondiale

 

Quasi cinquecento milioni di euro raccolti nel primo mese dell’anno. Cifra superata poi nei soli ventotto giorni di febbraio. Stando agli ultimi dati resi noti da Agimec, l’Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco, il 2018 è partito forte per le scommesse sportive online.

 

Non solo.

Perché sempre dai vari portali presenti nella Rete e specializzati in betting ci giungono le storie di due vincite davvero particolari. La prima ha visto uno scommettitore portarsi a casa quasi 10.000 euro con una puntata di soli 7. La seconda, se possibile, è ancora più sorprendente: perché la cifra ottenuta ammonta a circa 14.000 euro ed è frutto di una giocata da 6 euro.

 

Ovviamente si tratta di casi estremi e con schedine che annoveravano più match. Ma che hanno fatto puntare sul settore del betting ulteriori riflettori.

 

Perché questo comparto nel 2017 è cresciuto, per ricavi, del 44,5% rispetto l’anno precedente, raccogliendo quasi dieci miliardi di euro e distribuendo vincite per 8,6 miliardi di euro.

 

A farla da padrone, con una fetta di mercato che secondo le stime più recenti dovrebbe rappresentare i due terzi dell’intera torta, è ancora il calcio. Lo sport più praticato e seguito al mondo.

 

E non dobbiamo scordarci che questo sarà l’anno dei mondiali.

 

Mancano difatti meno di cento giorni al fischio d’inizio di Russia-Arabia Saudita, match inaugurale della competizione iridata in programma il 14 giugno allo stadio Luzhniki di Mosca.

 

Quindi, fino al 15 luglio, trentadue squadre (14 provenienti dal Vecchio Continente, 5 dall’America del Sud, 5 dall’Africa, 5 da Asia e Oceania, 3 dal Centro e Nord America) si sfideranno in dodici stadi e undici città per la conquista della XXI edizione dei mondiali di calcio.

 

Delle nazionali che si sono laureate campioni del mondo nelle precedenti edizioni sarà assente solo l’Italia che non è riuscita a superare la Svezia nel doppio confronto di playoff.

 

E i bookmaker hanno già cominciato a quotare le diverse rappresentative nazionali, 20 delle quali erano presenti anche a Brasile 2014, e l’esito dei 48 match della fase a gironi. Anche su scommesse.netbet.it, una tra le maggiori piattaforme legate al gioco delle scommesse sportive e autorizzata ad operare sul mercato italiano da AAMS, l’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato, è possibile dare uno sguardo su chi al momento è considerato favorito per la vittoria finale. Si va dalla Germania campione uscente che paga 5,4 volte la somma puntata all’esordiente Panama data a 981.

 

Fosse davvero la nazionale del piccolo stato che collega l'America del Nord a quella del Sud a conquistare la coppa del mondo… le due storie raccontate qualche riga sopra finirebbero ben presto nel dimenticatoio, perché le vincite che i coraggiosi e fortunati scommettitori si porterebbero a casa sarebbero come minimo a quattro cifre.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE