Collaborazione fra Guardia Costiera e Federagenti

Remigio Civitarese
Marzo 31, 2018

Nel corso delle verifiche effettuate sono stati posti sotto sequestro, presso pescherie e ristoranti di Olbia, Nuoro e Orosei, circa 120 kg di prodotto ittico, tra i quali 28 kg di Arselle non depurate, ed elevate sanzioni per un totale di 11.000 Euro.

In previsione delle prossime festività pasquali, che vedranno, come di consueto, un incremento degli acquisti e del consumo di prodotto ittico, i militari della Guardia Costiera del Compartimento Marittimo di Gaeta hanno posto in essere una serie di controlli, lungo la filiera della pesca, diretti ad accertare eventuali violazioni alla normativa nazionale posta a tutela della salute del consumatore finale.

In particolare, nei giorni scorsi, durante un'attività di vigilanza in mare il comandante di un'unità da pesca è stato sanzionato perché sorpreso ad effettuare attività di pesca abusiva di vongole in area non consentita, ovvero fuori dalle aree date in concessione espressamente per tale tipologia di pesca.

Collaborazione a 360 gradi, non solo in materia di sicurezza, sulle grandi tematiche che riguardano il settore dei trasporti e della navigazione marittima, nonché del turismo nautico e della portualità.

Lo ha raggiunto e tratto in salvo la Guardia costiera di Termoli (Campobasso) che ha raccolto l'Sos arrivato con una telefonata al 1530.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE