Barrichello rivela: "Ho sconfitto il tumore, sono vivo per miracolo"

Paola Ditto
Aprile 17, 2018

Rubens Barrichello ha vissuto un incubo e si è detto miracolato, dal momento che solo il 14% delle persone vittime di questo tumore benigno, riescono a recuperare. E' il racconto shock dell'ex pilota di Formula Uno, Rubens Barrichello, che ai microfoni della tv brasiliana 'Globo tv' ha reso pubblica la malattia che si è lasciato alle spalle da poco tempo ma di cui porta i segni, una cicatrice sul collo. "Ero a casa a fare una doccia e improvvisamente ho sentito un dolore alla testa, da 0 a 10 era un mal di testa 8-9, quello da spezzare - racconta l'ex pilota ritiratosi dalla F1 nel 2011 -".

Giacevo sul pavimento, non volevo svegliare nessuno. Ci vollero un po' di minuti prima di riuscire a raggiungere Silvana (sua moglie, ndr) per chiederle aiuto. "Un nostro amico che è un medico ha visto che non stavo bene". Quando sono arrivato lì hanno messo un catetere attraverso l'inguine e la vena si era chiusa. "Dopo il sollievo per averla scampata, ho temuto di non poter più correre, ma fortunatamente non è stato così".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE