Milan, parla Bonucci: "Stiamo diventando sempre più squadra"

Paola Ditto
Aprile 17, 2018

Leonardo Bonucci, ex Juventus e neo capitano del Milan, ha parlato quest'oggi ai microfoni di Premium Sport. Ma dobbiamo vincere per forza". europa - Sulle italiane in Europa: "Sono felice per la Roma e dispiaciuto per la Juventus, dato che fare 3 gol al Bernabeu non è una cosa che accade spesso. Il calcio è fatto di episodi che possono capitare. "Sì, l'ho pensato, perché forse non avrei saputo tenere a freno i miei istinti".

Bonucci: "Spero di essere il capitano del Milan al meglio delle mie possibilità".

Istinto, come quello che ha dimostrato Donnarumma nella parata-scudetto su Milik: "Per noi era importante un punto ieri e ho esultato alla parata di Gigio come se avesse fatto un gol, perché di fatto è valsa come un gol".

Nonostante la vittoria conquistata contro la Sampdoria, con il vantaggio sul Napoli che è aumentato di altri 2 punti - ora i bianconeri sono a più 6 dagli azzurri - in casa Juventus è ancora forte la delusione per l'eliminazione dalla Champions League, subita per mano del Real Madrid di Cristiano Ronaldo. Abbiamo avuto un po' di difficoltà all'inizio ma adesso abbiamo iniziato a gattonare. Il più difficile sicuramente i primi mesi, non capivamo dove erano gli errori e non miglioravamo. "Poi siamo cresciuti e abbiamo speso molte energie nella rincorsa". Adesso stiamo facendo bene e stiamo diventando sempre di più squadra per fare il salto di qualità. Il segreto è la difesa? Gigio deve restare così, leggero, senza sentire le pressioni. Gattuso ci ha inculcato questa mentalità e insegnato nuove trame di gioco che ci hanno permesso di essere terzi nel girone di ritorno. Perché quando un attaccante è a 20 metri da noi difensori, si riduce lo spazio per gli altri e agevola il nostro compito. Mi sono messo a disposizione e ho sempre cercato di essere me stesso in ogni occasione.

In seguito si passa a parlare del prossimo impegno a Torino contro i ragazzi di Walter Mazzarri, migliorati dopo un periodo di appannamento: "Si sono ripresi alla grande, ora sono una squadra, esprimono un buon calcio e dovremo stare attenti. Ma credo comunque di essere riuscito a portare parte della mia esperienza ai miei compagni di squadra". "Sono molto contento di essere il capitano del Milan".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE