Netflix fa ancora record di nuovi abbonati e vola a Wall Street

Cornelia Mascio
Aprile 17, 2018

I risultati sopra le attese spingono il titolo Netflix in borsa, dove arriva a guadagnare l'8% a 333,98 dollari per azione, ai massimi storici. Un balzo che porta la capitalizzazione di mercato a 140 miliardi di dollari. Preoccupazioni che la trimestrale ha stemperato.

A spingere i conti di inizio anno, oltre alla crescita degli abbonati, è stato l'aumento dei prezzi, saliti del 14%.

La piattaforma, affermatasi negli anni scorsi sull'onda del successo di serie come "Orange is the new black" e "House of cards", ha aggiunto nei primi tre mesi dell'anno altri 7,41 milioni di abbonati, superando abbondantemente la stima di 6,5 milioni fornita dal consensus. Il trimestre si è chiuso con un utile netto di 290,12 milioni di dollari, rispetto ai 178,22 milioni del primo trimestre del 2017 e ai 282 milioni stimati dal management. Il colosso prevede di spendere quest'anno fino a 8 miliardi di dollari in contenuti, grazie anche ai nuovi talenti acquistati da Ryan Murphy ingaggiato per 300 milioni di dollari, alla regina del piccolo schermo Shonda Rhimes.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE