Astrofisica italiana tra magnifici 100

Modesto Morganelli
Aprile 19, 2018

La ricercatrice italiana Marica Branchesi, membro della collaborazione LIGO/VIRGO che ha coordinato la comunità scientifica delle onde gravitazionali e quella degli osservatori di radiazione elettromagnetica, è entrata nell'elenco annuale delle 100 persone più influenti al mondo della rivista Time. I due italiani sono in bella compagnia: tra i 100 personaggi più influenti il Time inserisce infatti il presidente americano Donald Trump, il leader nordcoreano Kim Jong Hun, il presidente francese Emmanuel Macron, il tennista Roger Federer, il principe saudita Mohammed Bin Salman, il principe Harry e la sua prossima sposa Meghan Markle, il sindaco di Londra Sadiq Khan o il premier canadese Justin Trudeau, tanto per citarne alcuni.

"E' un nuovo riconoscimento per il lavoro svolto da Branchesi, ricercatrice del Gran Sasso Science Institute e dell'Infn, in occasione della storica osservazione della fusione di due stelle di neutroni" è il commento dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, un evento che ha dato inizio a un nuovo modo di studiare il nostro universo, aprendol'era dell'astronomia multimessaggero. Da astronoma, Marica lavora da anni all'interno della collaborazione internazionale di Ligo-Virgo per la rivelazione delle onde gravitazionali. Il padovano Testa è invece a capo del team che ha realizzato il primo trapianto di utero negli Stati Uniti. L'articolo che spiega l'importanza del medico è stato scritto dalla protagonista dell'intervento che ha preferito rimanere anonima. Il bimbo, nato nel 2017, è il secondo dopo quello nato in Svezia nel 2014 da una donna a cui era stato trapiantato l'utero. Tra i connazionali nominati in passato figurano Renzo Piano, Miuccia Prada e Sergio Marchionne; nessuno, fino ad oggi, proveniente dal mondo della scienza. "Abbiamo un sistema formativo che è ancora di altissimo livello in fisica e astronomia, e nonostante le difficoltà, magari dovute ad un finanziamento che non è all'altezza di altri Paesi, gli scienziati italiani sono in posizioni molto importanti".

"Sono molto emozionata, è un riconoscimento davvero inaspettato", afferma Marica, "dalle scoperte rivoluzionarie ottenute osservando le onde gravitazionali ai riconoscimenti internazionali degli ultimi mesi, per me è un continuo susseguirsi di grandissime emozioni".

Al coro di congratulazioni si unisce anche Eugenio Coccia, Rettore del Gran Sasso Science Institute (Gssi), la Scuola Universitaria Superiore dove lavora Branchesi.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE