Bari, sequestrano un bambino di due anni: arrestata una coppia

Remigio Civitarese
Aprile 21, 2018

Tramite degli accertamenti effettuati dai carabinieri, i militari hanno scoperto che il piccolo risultava scomparso dal 2017, quando il responsabile della struttura di Molfetta che lo ospitava aveva denunciato la sua sparizione in seguito a un sequestro, e non era figlio della donna fermata. Gli agenti, infatti, scoprirono subito che la donna era già stata indagata dalla magistratura tranese per sottrazione del minore in concorso con la madre del piccolo.

Arrestata una coppia per aver sotratto un bimbo di 2 anni a una comunità di minori di Molfetta in provincia di Bari. Sotto il coordinamento della pm Grazia Errede sono cominciate quindi attività di appostamento, pedinamento e intercettazioni. In auto i suoi sequestratori: una donna e un uomo. Nel corso dei mesi era stato portato in varie residenze fra Campania e Puglia. Il 31 gennaio, poco dopo il posto di blocco, gli agenti hanno fatto irruzione in casa della 53enne a Bari ma non hanno trovato il bimbo: solo i suoi giocattoli e una zanzariera sfondata dalla quale, ritengono, poco prima il piccolo era stato portato via. Il bimbo, con gravi patologie congenite, è stato rintracciato il 6 febbraio scorso. Oggi l'epilogo con l'emissione dei provvedimenti restrittivi. "Era in precarie condizioni di salute e denutrito, ma oggi sta bene e si trova in una casa famiglia", ha assicurato il comandante della Polizia Locale di Bari, Michele Palumbo. Lei pregiudicata, lui il suo compagno, entrambi arrestati. La polizia il 26 gennaio scorso, durante un posto di blocco a Bari, aveva notato una Smart con all'interno il bambino con la coppia che lo aveva sequestrato.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE