Boeri: "L'Inps sta pensando a una pensione per i rider"

Cornelia Mascio
Mag 16, 2018

L'Inps scende in campo per i diritti dei rider. "Stiamo lavorando", dice il presidente Tito Boeri "per definire forme di monitoraggio delle piattaforme di intermediazione della gig economy" ossia l'economia di quei lavoretti, fatti di solito dai giovani per arrotondare, ma che possono trasformarsi in altro sia per la disoccupazione che per la difficoltà di arrivare alla fine del mese. "In campagna elettorale si è parlato di abolire la legge Fornero, poi in realtà, se si va a vedere, nelle proposte concrete non c'è l'abolizione della riforma, ma cose ben diverse".

E' fondamentale che la discussione su questi temi non avvenga con queste modalità. L'idea della pensione ai riders è legata alla constatazione che la drastica riduzione del numero dei lavoratori a tempo indeterminato rischia di mettere in crisi il sistema contributivo. Noi compiamo delle valutazioni sulla base delle proposte di cui siamo a conoscenza e le rendiamo pubbliche. "Chi gioca a dire sistematicamente che le valutazioni dell'Inps o di altri istituti sono politicizzate si prende una grandissima responsabilità perché vuol dire di fatto privare di riferimenti il confronto pubblico e chi lo dice dovrebbe dimostrare, dati alla mano, il perché". "Non ci sono nel mondo esperienze di successo", ha aggiunto.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE