Centri massaggi a luci rosse: sfruttate donne italiane e dell'Est Europa

Remigio Civitarese
Mag 16, 2018

Un giro di prostituzione scoperto grazie ad un fasullo colloquio di lavoro. I Carabinieri di Pomezia hanno arrestato quattro uomini e una donna ritenuti responsabili dei reati di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione. Si tratta infatti di giovani donne sposate e in cerca di lavoro. Due degli indagati sono stati condotti in carcere, gli altri sono ai domiciliari.

Scoperti dalle forze dell'ordine due centri massaggi che oltre a fornire servizi consoni alla propria attività, offrivano prestazioni sessuali. Due degli arrestati hanno 42 e 32 anni, entrambi di Pomezia ed entrambi incarcerati a Velletri; le donne gli consegnavano il 60% dei loro guadagni "extra".

Gli altri tre arrestati invece, due uomini di 50 e 65 anni e una donna di 41 anni, favorivano l'attività di prostituzione delle giovani, portando nelle abitazioni quello di cui avevano bisogno e gestendo gli appuntamenti e la contabilità.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE