Rigore inesistente, arbitro arrestato per abuso di ufficio

Paola Ditto
Mag 16, 2018

FISCHIARE un calcio di rigore dubbio può costare la galera.

Una vicenda che non è passata inosservata in Serbia: il direttore di gara è stato arrestato dalla polizia, con l'accusa di abuso d'ufficio per aver palesemente favorito i padroni di casa nella partita incriminata.

Si giocava la partita tra Spartak di Subotica e il Radnicki di Nis, entrambe compagni in lotta per un posto in Europa League. Ma secondo l'accusa l'arbitro ha favorito apertamente la squadra di casa, assegnandole due rigori, uno dei quali assolutamente inesistente, e dirigendo la gara in maniera non imparziale. Nonostante le proteste dei giocatori della squadra ospite - il Radnicki di Nis - l'arbitro Srdjan Obradovic ha fischiato il tiro dal dischetto. Processo che Obradovic affronterà dopo quarantott'ore di reclusione.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE