Scudetto donne, Lnd: "Da Marotta grave mancanza di rispetto"

Paola Ditto
Mag 16, 2018

La Juve domina il campionato italiano da 7 anni e i suoi dirigenti sono indubbiamente tra gli artefici della cavalcata leggendaria, ma tra i loro "superpoteri" non c'è ancora quello dell'ubiquità.

Lo spareggio Scudetto tra Juventus Women e Brescia si giocherà sabato a La Spezia, in contemporanea con la festa Scudetto della Juve maschile. "Al riguardo, la Società Juventus - pur a conoscenza, ancorchè in maniera informale, della contemporaneità dello svolgimento delle due gare - ha richiesto ufficialmente al Dipartimento Calcio Femminile lo spostamento alle ore 20.30 della partita con il Brescia solo in data 15 Maggio alle ore 19.33".

Queste le parole di Marotta: "Sono allibito e sconcertato. Si parla tanto di lanciare il movimento femminile e poi, quando hai a disposizione l'evento principe di una stagione intera, ovvero lo spareggio scudetto, lo metti in contemporanea con la partita che rappresenta l'apoteosi della Serie A. Per tacere dello stadio: una scelta differente avrebbe sicuramente attirato un pubblico da grandi occasioni". "È un comportamento da dilettanti, perciò le donne devono passare sotto la Figc", ha tuonato Marotta.

Sembra che la società bianconera, che vorrebbe essere presente con tutto il direttivo impegnato nel pomeriggio con la Juventus maschile, abbia chiesto e ottenuto dal presidente del Brescia Giuseppe Cesari il consenso a spostare la partita in orario serale (20.30). "Ma ripeto, nessuna polemica, a noi va bene così".

L'eventuale gara di spareggio era stata calendarizzata per il 19 maggio alle 15, poi con lo spostamento allo stesso giorno e alla stessa ora di Juve-Verona di serie A, la Lnd e il dipartimento sottolineano di aver accolto la richiesta di giocare lo spareggio alle 20.30.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE