Trionfa Simeone l'Atletico supera l'Olympique di Garcia 3-0

Paola Ditto
Mag 18, 2018

Con lui in panchina ci sono arrivati 4 volte in 7 anni. Qualcuno potrebbe dire che già si sapeva e che già lo aveva dimostrato, ma mai come in questa stagione l'Atletico sembrava in difficoltà e alla fine di un ciclo: l'uscita ai gironi di Champions League, le voci di addio sullo stesso Simeone, come quelle su Griezmann, erano indizi che portavano a pensare che l'avventura in Spagna del tecnico argentino fosse già giunta al suo apice con le finali di Champions League e la vittoria della Liga; e invece no. Nel Marsiglia, Rudi Garcia schiera tutto il talento a sua disposizione, con Luiz Gustavo difensore centrale, Thauvin, Payet e l'ex milanista Ocampos in appoggio al centravanti Germain. All'88, l'Atletico Madrid con un contropiede iniziato da Griezmann e chiuso con un destro all'angolino di Gabi, segna la rete del 3-0, dando il colpo di grazia al Marsiglia. Atletico sorpreso dall'inizio aggressivo del Marsiglia e che fatica a trovare il bandolo della matassa. A decidere il match la doppietta di Griezmann e il tris firmato da Gabi.

L'Olympique perde Payet, al 32′, esce in lacrime per infortunio e lascia il posto a Lopez.

Come un torero pronto a matare il toro, l'Atletico piazza un'altra banderilla in avvio di secondo tempo ancora con il solito Griezmann.

Partita dominata dai Colchoneros per quasi tutti i 90 minuti. Sulla scia dell'entusiasmo, gli atleti continuano a far paura e pochi minuti dopo il gol, Godin di testa su calcio d'angolo va vicinissimo al 3-0. La difesa dell'Atletico però è come sempre insuperabile, un autentico marchio di fabbrica della squadra di Simeone.

La rete di Gabi, indomito capitano biancorosso, è stata la ciliegina di una torta perfetta e cucinata senza sbavature, infornata dopo la delusione della "retrocessione" dalla Champions League ad opera della Roma di Dzeko e Di Francesco.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE