Whitney Houston abusata dalla cugina Dee-Dee Warwick

Brunilde Fioravanti
Mag 18, 2018

Come mostra il film, ricco di immagini di archivio inedite che mostrano il dietro le quinte della musicista, Whitney era chiamata Nippy da piccola e quando svestiva i panni della popstar, un ruolo che l'ha portata alle stelle e poi all'inferno. E' il fratellastro della Houston, l'ex giocatore di basket NBA Gary Garland, a sostenere che sia lui che Whitney siano stati abusati sessualmente da Dee-Dee quando avevano tra i sette e i nove anni. Nel film si parla anche di come il padre di Whitney, John Houston, abbia derubato la cantante.

A Cannes è stato presentato fuori concorso "Whitney", docu-film su Whitney Houston diretto da Kevin Macdonald.

La cantate è morta l'11 febbraio 2012 a soli 48 anni per annegamento accidentale nella vasca da bagno, l'autopsia ha rivelato che Whitney Houston faceva uso di droghe, alcol e medicinali e che l'incidente si sia verificato a seguito dell'abuso di queste sostanze.

In un'intervista a Vanity Fair il regista premio Oscar ha raccontato che nei video privati di Whitney Houston, raccolti per realizzare il documentario, si nota che "non era mai a suo agio". La storica assistente della cantante ha confermato di aver ricevuto una confidenza in merito: la cantante le avrebbe detto di essere stata "molestata in giovane età" da una donna.

Il film di Macdonald, presentato in anteprima al festival di Cannes, è il secondo documentario su Whitney Houston in due anni, dopo il film di Nick Broomfield del 2017 'Whitney: Can I Be Me'. Stavolta MacDonald ha girato con l'approvazione della famiglia della cantante. Era una donna bellissima, ma non era mai particolarmente sensuale.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE