Farmaci: occhio a portarli in vacanza, multe e carcere in molti Paesi

Modesto Morganelli
Giugno 10, 2018

Roma, 8 giu. (AdnKronos Salute) - Vacanzieri, occhio alle regole sul trasporto di medicinali all'estero: il rischio è di cadere in fallo e infrangere le leggi locali.

I farmaci contenenti pseudoefedrina, che si trova in prodotti da banco per il raffreddore, sono appunto vietati in Giappone. E per aiutare i cittadini a non incorrere in spiacevoli disavventure, il Foreign Office ha compilato un elenco di medicinali vietati in diversi Paesi all'estero, pubblicato dal Daily Mail. Il Fco raccomanda dunque di contattare l'ambasciata, l'alta commissione o il consolato del Paese in cui si reca per un consiglio sullo stato legale di determinati farmaci. Anche diazepam, tramadol, codeina e un certo numero di altri farmaci comunemente prescritti sono prodotti 'controllati'. India, Pakistan e Turchia hanno una lista di farmaci non ammessi. In Giappone, la pseudoefedrina, sostanza contenuta in diversi anti-congestionanti nasali, è considerata illegale.In Costa Rica si possono portare solo le medicine di cui si ha bisogno nel periodo di permanenza, che devono essere segnate su un apposito documento stilato dal proprio medico curante in cui si descrivano i farmaci richiesti e nel quale vengano indicate le dosi, documento che serve anche per qualunque principio attivo si voglia portare in Cina. Anche nella vicina Grecia molte medicine fanno parte delle cosiddette 'controlled drugs', che necessitano di procedure particolari per l'introduzione nel Paese. Secondo un'indagine condotta su due mila adulti nel Regno Unito, riportata dalla Bbc, solo il 33% di loro avrebbe chiesto informazioni sulle regole prima del viaggio. Ma quasi la metà della popolazione britannica utilizza medicinali, il che significa che circa 21 milioni di persone potrebbero rischiare di incontrare difficoltà, solo fra i viaggiatori inglesi. Sonniferi, compresse ansiolitiche e forti antidolorifici, a Singapore sono soggetti a prescrizione mentre in Indonesia, molti farmaci da prescrizione, come codeina, sonniferi e trattamenti per l'ADHD, disturbo da deficit d'attenzione e iperattività, sono illegali.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE