Milan, Elliott sarà rimborsata. E il nuovo socio arriva entro fine mese

Paola Ditto
Giugno 13, 2018

Il Milan aveva bisogno di un socio di minoranza e Li Yonghong l'ha trovato.

Positivo il blitz italiano di Yonghong Li che avrebbe trovato un socio di minoranza per il Milan. Quello che era nato come un Cda inizialmente destinato a ratificare lo scorso aumento di capitale da parte di Mr. Li, e a formalizzare il prossimo (32 milioni, in arrivo) da effettuare entro fine mese, potrebbe così diventare la sede per un annuncio destinato a cambiare parecchie carte in tavola.

In difficoltà dopo la chiusura delle autorità cinesi agli investimenti nel calcio in Europa, mister Li ha dovuto accettare l'ingresso di un nuovo socio. Il nome sulla bocca di molti è John J. Fisher, presidente della Gap e americano come il famoso fondo Elliott Management Corporation di Paul Singer, che aveva prestato 303 milioni a Li Yonghong per l'acquisto del Milan. Il tutto mentre Mirabelli si sta adoperando per un mercato importante, in attesa della sentenza Uefa. Totale con gli interessi da rimborsare, milione più milione meno: 380. "Vive un pochino di rendita ma ha un potenziale di ricavi molto più alto degli attuali, e vale oltre un miliardo". Ricordiamo che nel caso i rossoneri vengano esclusi dalle coppe per non aver seguito le linee guida del Fair Play finanziario, entrerebbe in gioco proprio la Fiorentina che verrebbe ripescata e sarebbe però costretta a fare tre turni eliminatori prima di entrare nel tabellone principale della prossima Europa League. Martedì infatti Fassone sarà ascoltato a Nyon dalla Camera giudicante della Uefa: nei giorni successivi, arriverà il verdetto. In questo senso è complicato pensare che le ultime novità societarie, per quanto importanti, riescano ad ammorbidire i giudici. I 32 milioni che ancora mancano per completare la seconda tranche da 60 di aumento di capitale sono in arrivo.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE