Bce, da gennaio 2019 stop all'acquisto dei titoli di Stato

Cornelia Mascio
Giugno 14, 2018

La decisione è stata presa oggi, giovedì 14 giugno, nella riunione del direttorio della banca, tenuta a Riga, in Lettonia.

Prima una proroga e poi lo stop definitivo per il Quantitative easing.

La Banca centrale europea ha deciso di avviare il "tapering", cioè la progressiva uscita dal piano di acquisto titoli di Stato che ha visto Francoforte finanziare la ripresa dell'eurozona con 2.400 miliardi di euro dal 2015. I tassi d'interesse invece resteranno fermi ai minimi record almeno fino alla prossima estate e in ogni caso finché sarà necessario.e. La decisione arriva in anticipo per molti osservatori: alcuni si aspettavano un'indicazione di massima dalla riunione di oggi, e una tabella di marcia vera e propria il mese prossimo.

Il direttorio ha spiegato di aver optato per la fine del QE dopo "un'attenta revisione dei progressi verso un aggiustamento sostenuto nel percorso dell'inflazione, tenendo anche conto delle ultime proiezioni macroeconomiche dello staff dell'Eurosistema, delle misure di pressione dei prezzi e dei salari e delle incertezze che circondano le prospettive di inflazione".

Dove vedere in diretta streaming la conferenza stampa di Mario Draghi, presidente della BCE?

"Le incertezze legate a fattori globali, inclusa la minaccia di un maggiore protezionismo, sono diventate più importanti".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE