La BCE dimezza il Quantitative easing. Terminerà a dicembre

Cornelia Mascio
Giugno 17, 2018

Nella conferenza stampa il presidente Mario Draghi farà il punto della situazione sulla crescita economica e sulle aspettative d'inflazione dell'Eurozona, con probabili richiami allo stato di attuazione delle ancora necessarie riforme strutturali (visti anche i cambiamenti politici degli ultimi mesi e i conseguenti orientamenti di politica economica annunciati dai Governi di Germania, Spagna e Italia).

Attualmente il piano di acquisti della Bce è previsto proseguire fino a tutto settembre.

Tuttavia, un mercato privo di un ruolo importante come quello giocato sinora dalla Banca centrale europea corre il rischio di essere esposto in futuro ad un pericolo, che lo spread sui titoli di alcuni Paesi dell'Ue finanziariamente sotto la stretta osservazione delle istituzioni comunitarie (ad esempio l'Italia) aumenti eccessivamente, scoraggiando alcuni investitori - i quali dunque non acquisterebbero le emissioni di tali Stati nel timore di perdere il capitale, poiché dubbiosi della solidità finanziaria delle economie di quelli.

Secondo la Bce, i dati in arrivo confermano le stime di medio termine d'inflazione. In realtà, lobiettivo fissato da Francoforte era il 2%, mentre ora laspettativa è dell1,7% per i prossimi due anni.

Prolungare l'attuale fase di tassi bassi (addirittura sottozero se osserviamo il tasso sui depositi fissato a -0,4%) renderà sempre più complicato per le banche offrire remunerazioni interessanti sui conti di deposito.

Lo stock di titoli già acquistati verrà mantenuto, con acquisti dei bond giunti a scadenza, per un periodo che andrà oltre la fine degli acquisti netti (dopo la fine del Qe) fin quando sarà ritenuto necessario per garantire "condizioni di liquidità favorevoli e un ampio grado di accomodamento monetario". "L'euro è irreversibile" e "non porta beneficio a nessuno metterlo in discussione" è il primo messaggio che il presidente della Bce ha voluto mandare al nuovo esecutivo il cui insediamento è stato segnato dalla polemica sul "piano B" che sarebbe stato nel programma Lega-5 Stelle. Se continua a comprare obbligazioni, può essere accusato di facilitare il governo italiano.

In quel delicato mosaico, la mossa della Bce sembra ragionevole. E, in ogni caso, i tassi saranno fermi ancora a lungo.

La tanto atteso meeting della Banca centrale europea ha stupito molti analisti. Il 2019 sarà un anno di transizione per l'eurozona.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE