Google punta sull’e-commerce con JD.com

Cornelia Mascio
Giugno 20, 2018

Sfidando Amazon, Mountain View acquista per 550 milioni di dollari una quota, meno dell'1%, in JD.com e avvia una collaborazione con il colosso cinese dell'ecommerce. Secondo l'azienda americana, l'investimento rientra in una partnership strategica in cui le due società lavoreranno assieme per sviluppare una migliore infrastruttura di vendita e personalizzare l'esperienza di acquisto in molteplici mercati, incluso il Sudest asiatico.

Come sottolinea il sito Cnbc, la partnership aprirebbe per JD.com un canale per vendere ai consumatori fuori dalla Cina, specialmente in un momento in cui le tensioni commerciali tra Pechino e Washington sono alle stelle. Per il gigante della tecnologia, il suo shopping service è importante per vincere la concorrenza dei prodotti Amazon, e per avere un ruolo decisivo nel sempre crescente settore dell'e-commerce. Non per niente lo stesso JD.com è uno dei concorrenti di Alibaba, che mantiene strettamente la palma di e-commerce più potente al mondo.

Google non è la prima a credere nelle potenzialità di JD.com e ad investire su questo brand. Ha anche detto che l'attuale situazione tesa ha momentaneamente bloccato i piani di espansione della società negli Stati Uniti. Semplice: da un lato Google deve trovare un modo per entrare con forza nel mercato cinese, dall'altro i prodotti distribuiti da JD.com hanno un potenziale enorme nei confronti dei mercati occidentali. Gestisce inoltre la più grande piattaforma di messaggistica istantanea del Paese, WeChat. Recentemente, il gruppo aveva già ricevuto il sostegno di Tencent, un altro dei principali rivali in Cina del gruppo guidato da Jack Ma, mentre negli Stati Uniti ha stretto un'alleanza con Walmart.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE