Ballottaggi, crollo del centrosinistra. Martina: "Ricostruire il Pd con umiltà e coraggio"

Brunilde Fioravanti
Июня 25, 2018

Ad Avellino si impone a sorpresa Vincenzo Ciampi candidato M5S che strappa la cittadina campana finora guidata dal centrosinistra. Ci sono anche segnali che dobbiamo valorizzare, come quello di Ancona, che sono per noi utili ma non cambiano il segno della sconfitta. Il centrodestra conquista Pisa, Massa, Siena e Terni. Ribaltando l'esito del primo turno, che lo vedeva secondo con cinque punti di differenza, il candidato del centrodestra, Stefano Sertoli è il nuovo primo cittadino di Ivrea, la città di Adriano Olivetti.

A Roma - dove si votava nel III Municipio - i Cinque Stelle non sono arrivati nemmeno al ballottaggio: il nuovo presidente è Giovanni Caudo del centrosinistra che è riuscito a battere il candidato del centrodestra.

Il centrosinistra si deve accontentare dei sindaci di Ancona (unico capoluogo di regione) e Brescia e di aver tolto al centrodestra i comuni di Trapani, Brindisi e Teramo.

RagusaPeppe Cassì, sostenuto soprattutto da Fratelli d'Italia, ha vinto con il 53,1 per cento dei voti contro il candidato del Movimento 5 Stelle Antonio Tringali, che si è fermato al 46,9 per cento e che secondo molti era il favorito per il ballottaggio. Avanzano Lega e centrodestra un pò ovunque. L'affluenza definitiva si è fermata (esclusa la Sicilia) al 47,61% con un calo del 12,81% rispetto al primo turno. Dai dati ufficiosi del Viminale, lo sfidante Roberto Cavalera (Pri, Fi, Udc, liste civiche Brindisi popolare, Idea per Brindisi e Brindisi in alto) si è fermato al 43,39%.

Le liste civiche vincono a Barletta, Messina, Siracusa e Imperia (in quest'ultima città con l'ex ministro Scajola).

Massa - A Massa il centrodestra strappa il governo della città al centrosinistra. Ma le liste civiche tolgono al centrosinistra i sindaci di Barletta, Messina, Imperia e Siracusa (in quest'ultimo comune il sindaco Italia è però considerato vicino al centrosinistra). Poi Massa, dove lo scarto è ancora più ampio e Francesco Persiani diventa sindaco con il 56,74% superando il candidato di centrosinistra e sindaco uscente Alessandro Volpi. Pisa, Siena e Massa passano tutte e tre al centrodestra. Andrea Serfogli (centrosinistra) si ferma al 47,71%. A Siena vince la sfida Luigi De Mossi (centrodestra) con il 50.80%.

Viterbo - Il centrodestra vince a Viterbo: Giovanni Maria Arena (Fi, Lega, Fdi con Giorgia Meloni e lista civica Fondazione!) è il nuovo sindaco con il 51,09%. Il suo avversario - Thomas De Luca del Movimento 5 Stelle - si è fermato al 36,6 per cento. Il centrosinistra ha vinto in tutto in 20 comuni, mentre il Movimento 5 Stelle - che aveva candidati in 7 città - ha vinto a Imola, altra città storicamente amministrata dal centrosinistra, e Avellino. Con una lista, pochi fondi ma tanto amore per queste città e per questo Paese. Batte il suo delfino Luca Lanteri (centrodestra) che incassa il 47,95% dei voti.

In questa fase storica italiana, che segue un periodo nel quale i governi hanno narrato un mondo che non corrispondeva al vero, basato su numeri vuoti, più che sulla realtà di chi vive precario in Italia giorno per giorno, lo sfogo degli arrabbiati è quello di votare Salvini (più che la Lega...) che è ormai stato sdoganato come leader possibile, potabile, votabile senza vergogna. "Io mi metto a disposizione, sono pronta ad andare anche in Corea del Nord pur di combattere i comunisti". Del resto la Lega di Matteo Salvini, già alle politiche dello scorso 4 marzo, aveva fatto un grosso balzo in avanti e al primo turno delle comunali di 15 giorni fa a Pisa era diventata il primo partito.

Altre relazioni

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE

ULTIME NOTIZIE

ALTRE NOTIZIE