Thailandia: riprese operazioni recupero da grotta. Oggi tutti fuori

Remigio Civitarese
Luglio 11, 2018

Il vicedirettore generale del ministero della Sanità pubblica della Thailandia, Jesada Chokdumrongsuk, ha riferito che alcuni dei ragazzi sono già in grado di nutrirsi autonomamente e di ingerire cibo solido, seppur leggero.

Ora, noi ci auguriamo che gli sforzi dei soccorritori continuino e che tutto proceda per il meglio! Tutti e 12 i piccoli calciatori dei "Wild Boar" sono liberi, cosi come il loro allenatore. Perchè sono rimasti intrappolati dentro lì? L'operazione di lunedì è stata svolta in meno tempo rispetto al primo recupero di domenica, grazie all'esperienza accumulata dai sub. Lo riporta il sito di informazione thailandese Khao Sod, che nei giorni scorsi aveva spesso dato anticipazioni simili rivelatesi poi corrette.

È un giorno importante per il salvataggio delle persone bloccate in Thailandia nella grotta Tham Luang.

Soldati thailandesi trasportano le bombole d'aria nei preparativi per le operazioni.

Nonostante la lunga permanenza sotto terra, i giovani stanno abbastanza bene e al momento si trovano in ospedale per ulteriori controlli.

Uno dei primi quattro salvati resta infatti in condizioni di salute definite "serie", anche se non in pericolo di vita.

Nelle ore successive altri tre compagni di squadra hanno potuto rivedere per qualche istante i familiari, che da giorni sono accampati all'esterno della grotta Tham Luang con la speranza di riabbracciare i loro cari, prima di essere trasferiti nelle strutture sanitarie a bordo di ambulanze.

Adesso, i ragazzi sono stati messi in quarantena e sottoposti alle cure dei medici, che si stanno accertando che non abbiano contratto infezioni o malattie contagiose mentre erano nella grotta. A questo punto il bilancio dei ragazzi salvati sale a otto.

I tubi con cui è stata drenata l'acqua dalla grotta. Ed è veramente una grande notizia. Il sub in coda aiutava il ragazzino nei passaggi più impegnativi. È stato lui a decidere l'ordine con cui fare uscire i ragazzi, e probabilmente a somministrare loro le medicine per affrontare il difficile e claustrofobico percorso. I ragazzi sono tenuti in isolamento, ha spiegato il capo dei soccorsi, Narongsak Osottanakorn.

La tecnica adottata dalla direzione delle operazioni in Thailandia era forse l'unica ragionevolmente possibile.

Ore 14:30 - Usciti fuori altri 2 ragazzi dalla grotta. All'interno della grotta dunque rimangono solo tre persone.

L'operazione salvataggio non è ancora terminata e già piovono gli inviti a giocare in tutto il mondo.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE