Governo: Di Maio difende la segretaria particolare: 'Onesta e leale'

Cornelia Mascio
Luglio 19, 2018

Quanto allo stipendio di 70mila, che Il Giornale ha enfatizzato, Montanino ha spiegato che in realtà la cifra netta che prende mensilmente è pari a circa tremila e trecento euro e "copre un impegno che va ben oltre i tempi previsti nel contratto, e che si protrae 7 giorni su 7, senza limiti di orario". Il Ministro del Lavoro, dello Sviluppo Economico e delle Politiche Sociali Luigi Di Maio risponde con forza alle accuse mosse dal quotidiano Il Giornale in merito all'assunzione di Assia Montanino come sua segretaria personale.

"E con responsabilità importanti", ha aggiunto. "Ha 26 anni e un curriculum misterioso".

COSA DICONO I REGOLAMENTI - Al di là dell'onestà di Assia Montanino, il punto è capire cosa dicano i regolamenti che disciplinano l'organizzazione degli Uffici di diretta collaborazione del Ministero del Lavoro e, quindi, anche le nomine.

"Le illazioni sulle mie competenze le ritengo inaccettabili e gli autori ne dovranno rispondere in tribunale". Vengo dallo stesso paese del ministro Di Maio e questa è stata senza dubbio una 'fortuna': perché così lui ha conosciuto diversi anni fa mio padre, che si era appena ribellato contro gli usurai, e mi ha dato un'opportunità, come l'ha data ad altri studenti universitari per uno stage presso la vicepresidenza della Camera. "E così continuerò a fare con grande serenità". Come donna, ha poi osservato, che in molti articoli e fotografie private pubblicate "c'è un sessismo nemmeno troppo velato. Purtroppo certi media contribuiscono non solo a diffondere falsa informazione, ma anche a inchiodare l'Italia a un medioevo culturale". Sotto il post di Di Maio, la conferma del presidente della Fai Antiracket e Antiusura di Pomigliano d'Arco: "Confermo tutto quello che ha detto Luigi Di Maio", scrive su Fb.

M5S - In giornata, inoltre, il Movimento 5 Stelle ha difeso la giovane, precisando il suo incarico in seno al ministero del Lavoro e al Mise. La risposta è nell'articolo 6 del primo decreto: "Il capo della segreteria particolare e il segretario particolare del ministro, nonché i capi delle segreterie dei sottosegretari di Stato, sono scelti fra persone anche estranee alla pubblica amministrazione, sulla base di un rapporto fiduciario con il ministro o con i sottosegretari interessati". "Lavora ed è disponibile H24, 7 su 7".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE