Fca:cda gruppo su successione Marchionne - Ultima Ora

Cornelia Mascio
Luglio 21, 2018

Colpo di scena per il gruppo Fca.

Per quanto riguarda la Ferrari si parla di Louis Carey Camilleri, ex presidente Philip Morris, che potrebbe diventare CEO del Cavallino con John Elkann nel ruolo di presidente.

Convocazione oggi d'urgenza dei cda di Fca, Ferrari e Cnh che avranno all'ordine del giorno la successione a Sergio Marchionne, convalescente dopo un'operazione alla spalla subìta a inizio mese. Fonti del gruppo interpellate in merito rispondono: "nessun commento".

Secondo il sito specializzato Automotive News, Sergio Marchionne, oltre a essere al vertice di FCA e Ferrari è anche presidente di Cnh Industrial e vice presidente non esecutivo di Exor, la holding finanziaria della famiglia Agnelli-Elkann, è possibile che nelle riunioni di consiglio di oggi in programma a Torino possa essere sostituito da nomine d'urgenza. Sergio Marchionne, arrivato a Torino nel 2004, avrebbe dovuto lasciare il gruppo il prossimo anno, nell'assemblea di Amsterdam che approverà i conti 2018, ma avrebbe dovuto mantenere la guida della Ferrari. Per la sua successione Fca ha sempre parlato di una scelta interna. Quattro i nomi in ballo: Alfredo Altavilla, responsabile Emea del gruppo, le cui azioni però sarebbero in ribasso a detta dei "fiatologi", Richard Palmer, direttore finanziario, Mike Manley, responsabile del marchio Jeep e Pietro Gorlier, ad di Magneti Marelli. Negli ultimi giorni è stato ipotizzato l'arrivo di Vittorio Colao, per dieci anni alla guida di Vodafone. L'ultima uscita pubblica di Marchionne (che ha 66 anni) risale al 26 giugno, quando ha partecipato alla cerimonia di consegna di una Jeep Wrangler ai Carabinieri, a Roma.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE