Borsa: Milano chiude piatta con banche

Cornelia Mascio
Luglio 22, 2018

Segno più per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), in aumento dell'1,48%.

Sull'obbligazionario, il tasso del Btp a 10 anni si attesta in questo momento al 2,51% da 2,46% di ieri, mentre lo spread sul Bund segna 217 da 212 punti base.

Scendono gli indici della Borsa di Milano: Ftse Mib in calo dello 0,40% a 21.885 punti; e All Share -0,38% a 24.129 punti.

(Teleborsa) - Dai dati ufficiali di chiusura risulta che il controvalore degli scambi nella seduta odierna è stato pari a 1,76 miliardi di euro, restando invariato rispetto alla seduta precedente.

A fronte dei 225 titoli trattati, 115 azioni hanno chiuso in ribasso. Deboli nel comparto bancario Intesa Sanpaolo (-1,62%), Unicredit (-1,59%) e Banco Bpm (-1,41%); in controtendenza Mediobanca (+0,37%).

Leggermente negative le azioni dell'energia a maggiore capitalizzazione: Enel ha limato lo 0,04%, mentre Eni arretra dello 0,35% pur avendo incassato un report positivo di Credit Suisse che ha portato il proprio giudizio sul titolo a "outperform" (da "neutral") con prezzo-obiettivo di 20,20 euro.

Si distinguono a Piazza Affari i settori alimentare (+1,05%) e automotive (+0,64%).

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE