Ferrari: Louis Camilleri sostituisce Marchionne. Elkann presidente

Cornelia Mascio
Luglio 23, 2018

Louis Carey Camilleri è il nuovo CEO di Ferrari: è stato scelto lui per sostituire Sergio Marchionne.

Il Consiglio è vicino a Sergio Marchionne e alla sua famiglia, ed è grato per lo straordinario contributo che ha dato in questi anni alla guida della Ferrari.

Nella casa di Maranello, Camilleri fino a ieri ha ricoperto l'incarico di amministratore non esecutivo.

Le critiche condizioni di Sergio Marchionne, l'uomo che ha guidato il rilancio del Gruppo FCA, ha certamente avuto un forte impatto sugli investitori all'apertura dei mercati, ma la tempestitività con cui John Elkann ha guidato la difficile fase di transizione dovrebbe aver scongiurato il peggio visto che gli analisti considerano credibili i sostituti del manager di Chieti.

Il Consiglio ha anche attribuito a Louis Camilleri le deleghe necessarie a garantire continuità all'operatività dell'azienda.

Cmailleri, 63 anni e noto alle cronache mondane per la sua relazioen con la top model Naomi Campbell, vanta una carriera manegeriale di prim'ordine, spesa tra i colossi Kraft Food e Philip Morris, prima di approdare nel board della stessa Ferrari. Parla fluentemente italiano, tedesco e francese. Infatti, lo troviamo tra gli uomini che hanno condotto la negoziazione sulle cause intentate contro la Philip Morris per danni da fumo. Il maltese ha esperienza nel campo delle telecomunicazioni: membro del consiglio di amministrazione della messicana America Movil, quarto operatore di telefonia mobile al mondo, e di Telmex International, holding di telecomunicazioni sempre messicana.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE