Final Fantasy Brave Exvius: Square Enix annuncia una nuova collaborazione

Rodiano Bonacci
Agosto 6, 2018

Un particolare annuncio di lavoro pubblicato da Square Enix getta nuovi dubbi circa il genere videoludico cui apparterrà Final Fantasy VII Remake.

I fan di vecchia data del titolo urlano allo scandalo ed esprimo non poche preoccupazioni circa la perdita degli elementi che hanno reso popolare la serie di Final Fantasy.

"Questa è una posizione che permetterà a chi lavora di portare avanti il progetto di Final Fantasy VII Remake, un rifacimento che trasformerà il videogioco originale in un action game". L'annuncio suggerisce quindi l'abbandono delle meccaniche RPG del gioco, tuttavia il portale Siliconera fa notare che spesso in Giappone ci si riferisce agli action RPG con il termine generico action.

A fare da protagonista stavolta abbiamo un' offerta di lavoro riguardante il mai troppo aspettato remake di Final Fantasy VII, stavolta citato però come un videogioco che avrà poco a che fare con l'eredità lasciata dal suo nobile paparino.

Richiesta esperienza nella creazione di effetti 3D. Quello che si chiedeva a Square Enix da Final Fantasy VII Remake era soprattutto la possibilità di rigiocare il grande classico con una nuova veste, in grado di sfruttare l'attuale stato della tecnologia videoludica, ma una trasformazione di un gioco fondamentalmente strategico e riflessivo in un action ha l'aria di uno snaturamento, più che di un'attualizzazione.

Insomma Square Enix al momento è alla ricerca di gente con del potenziale nella post produzione, vi ricordiamo che il titolo è attualmente in fase di sviluppo su PlayStation 4.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE