Inter, Modric non cambia idea: le ultime

Paola Ditto
Agosto 12, 2018

Un Luciano Spalletti soddisfatto, ma con qualche appunto da fare alla sua Inter dopo la vittoria per 1-0 sull'Atletico Madrid in ICC, firmata Lautaro Martinez. A voi interessa chi fa gol, ma poi lui deve essere bravo a dialogare coi compagni, se no il gol che hai fatto serve a poco. Il primo è che un altro Modric non c'è: va bene spendere per un fuoriclasse tra i migliori al mondo ma spendere per spendere non rientra nella filosofia di Suning. Nel secondo tempo siamo calati molto, loro sono fortissimi e tutti sanno la mentalità che sa dare Simeone, ma noi dobbiamo dare qualcosa di più. "Si perdono palloni che non si possono perdere, quando si alza la garra della partita qualcuno abbassa i ritmi, la cosa non può esistere". Sì, quello sempre, perché per me ogni allenamento è competitivo e quando mi avvicino al cancello della Pinetina la musica è sempre la stessa: "vincere la partitina, portare a casa il risultato".

Inevitabile, infine, parlare del sogno di mercato che risponde al nome di Luka Modric: "Non lo so, se ne occupa il direttore, è lui che gestisce i rapporti con le altre squadre". L'Inter lo aspetta e lui vuole l'Inter, anche se Perez è irremovibile.

C'è voglia di tornare qui a giugno? "Sì, si vince lo Scudetto e si va in finale Champions".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE