Spalletti: "Modric? Felice del fatto che fosse interessato a noi"

Paola Ditto
Agosto 12, 2018

"Lautaro fa un bel gol, poi però deve riuscire a tenere palla e a dialogare con i compagni altrimenti quel gesto vale poco". Poi dentro il primo c'è questa sua giocata, molti palloni persi sulla trequarti e se non ci metti una pezza poi si dà la colpa ai difensori. Soprattutto ai tifosi dell'Inter, che hanno viste squadre che sapevano quando mettere la giusta 'tigna' in campo. "Come squadra dobbiamo migliorare sulla continuità, nel primo tempo a larghi tratti abbiamo fatto vedere buone cose, nel secondo tempo siamo calati molto", ha concluso il tecnico dell'Inter. Di fronte avevamo una squadra fortissima, arrivata in finale di Champions, che ha vinto dei titoli.

GLI ERRORI - "Si perdono dei palloni che non si possono perdere". Più bastone che carota, dunque, da parte dell'allenatore toscano.

All'inizio della prossima settimana l'Inter dovrebbe ufficializzare Keita che si trasferirà a Milano in prestito oneroso con diritto di riscatto con Antonio Candreva nelle idee dei due club destinato invece a fare il percorso inverso anche se da questo punto di vista bisognerà aspettare la fine del mese (il mercato francese chiuderà il 31 agosto). Già il fatto che uno che ha vinto la Champions si è mostrato interessato all'Inter mi riempie di gioia.

" Penso sia difficile prendere giocatori come quelli". Del resto se ne occupa Ausilio. Non so come va a finire. Sì, quello sempre, perché per me ogni allenamento è competitivo e quando mi avvicino al cancello della Pinetina la musica è sempre la stessa: "vincere la partitina, portare a casa il risultato". "Se viene Modric, saremo fortissimi".

Concetto poi rafforzato in conferenza stampa: "Se non verrà, come credo, perché il Real vuole ancora contare su un giocatore così, saremo una squadra comunque forte".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE