Moto a guida autonoma, il futuro delle due ruote è servito

Rodiano Bonacci
Settembre 14, 2018

BMW ha iniziato a collaudare un sistema di guida autonoma per motociclette. In particolare, è stata usata una BMW R 1200GS, modello storico della casa dell'elica, famoso tra tutti gli appassionati di motori per le sue doti da tuttofare.

Tramite un video diffuso si vede la moto scorazzare nel circuito situato a Miramas, a sud della Francia, zona di test del gruppo BMW. "Le potenzialità di tale tecnologia sono pressoché illimitate".

In realtà il cavaliere non c'è, ma la moto è in grado di percorrere curve, tornanti, effettuare svolte, oltre a fermarsi e addirittura ripartire in completa autonomia. La risposta si trova nella sicurezza.

Siamo abituati a parlare di guida autonoma quando ci riferiamo alle automobili, ma in questo caso il discorso diventa più interessante perché il concetto di guida autonoma BMW l'ha portato sulle moto, presentando in occasione del BMW Motorrad Techday 2018 una R 1200 GS in capace di muoversi autonomamente. O nuovi processi di produzione con telaio, forcellone e ruote realizzati in materiali speciali, un nuovo tipo di carbonio già prodotti a livello industriale per la BMW HP4 RACE. D'altra parte, se una moto sa viaggiare da sola, tutto il resto appare incredibilmente semplice.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE