Motociclismo, la Mv Agusta di Varese scarica Fenati: "Non ci rappresenta"

Paola Ditto
Settembre 15, 2018

"La grave scorrettezza compiuta da Romano Fenati ai danni di Stefano Manzi, durante la gara di Moto2 del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini che si è svolta sul circuito Marco Simoncelli di Misano Adriatico, avrà ripercussioni anche in futuro".

"Vista la gravità dei fatti, la richiesta del Procuratore Federale è stata integralmente accolta ed il Tribunale Federale ha quindi disposto per Romano Fenati la sospensione di ogni attività sportiva e federale con conseguente ritiro della tessera e della licenza velocità, fissando inoltre l'audizione dello stesso - che ha facoltà di farsi assistere da un difensore - per il 14 settembre 2018". Il pilota ha poi aggiunto: "Ho avuto paura?" E' una cosa brutta, un brutto gesto. Non solo l'episodio gli è valso due gare di squalifica, come deciso dalla direzione gara, ma per lui arriva anche l'allontanamento dal suo attuale team, il Team Marinelli Snipers, come annuncia il team manager della scuderia Stefano Bedon attraverso i propri social: "Ecco".

"Con estremo rammarico, dobbiamo constatare che il suo gesto irresponsabile abbia messo in pericolo la vita di un altro pilota e non possa essere scusato in alcun modo". Voglio scusarmi con tutti quelli che credevano in me e tutti quelli che si sono sentiti feriti dalla mia azione. Fenati viene scaricato dal team Snipers, ma non solo: anche il Forward con il quale avrebbe corso nel 2019, come da accordo, gli chiude le porte.

"No - ha puntualizzato - siamo comunque molto amareggiati, questi ragazzi vengono seguiti da tantissimi giovani che li vedono come eroi e devono essere di esempio".

La mamma di Fenati, intanto, si lancia a difesa del figlio: critica il suo gesto ma sostiene che è stato provocato dall'avversario. Le critiche sono corrette e comprendono l'astio nei miei confronti. È uscita un'immagine di me e dello sport tutto, orribile. Per essere Romano Fenati - confessa il 22enne - Ma mi rendo conto che a nessuno importa di me, di quello che sto soffrendo. Lo so, non è una giustificazione. "Per sempre" Del resto, quando il pilota perde la testa... E' vero, la mia reazione non è stata una bella mossa.

Poche ore prima Fenati si era sfogato pubblicamente dando annuncio del suo addio alle corse.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE