Salvini in copertina su Time, "il nuovo volto d'Europa"

Remigio Civitarese
Settembre 15, 2018

Nella lunga intervista che gli è stata fatta, Salvini spiega: "Stiamo lavorando per recuperare lo spirito europeo che è stato tradito da coloro che guidano questa Unione. Se uscissimo dall'Ue sarebbe la fine della speranza". Sotto: "Matteo Salvini, lo zar italiano dell'immigrazione, è in missione per smontare l'Ue". Che, sottolinea il giornale americano, "non è il capo del governo, ma non ha bisogno di esserlo: la sfilata di dignitari stranieri che fanno la fila per incontrare Salvini lascia pochi dubbi su chi comanda, Salvini adesso è visto come la cosa più vicina che l'Italia ha a un amministratore delegato". "Ma è la soluzione più concreta", aggiunge.

All'interno, oltre all'intervista rilasciata dal vice premier lo scorso 4 settembre, troviamo un accostamento tra il numero uno della Lega e Donald Trump, accomunati sopratutto dalla politica fortemente incentrata sul nazionalismo, con l'Italian First cosi simile all'American First del Presidente americano. Il Matteo Salvini che compare sulla copertina del Time è tutto fuorché Desnudo. La corrispondente del Time a Roma Vivienne Walt parla di Salvini come dell'uomo "piu' temuto in Europa", "il capitano che sta scuotendo l'establishment europeo e che minaccia di rovesciare un sistema politico che e' stato travolto dall'ondata populista degli ultimi tre anni".

Salvini in copertina sul Time.

Unici razzisti sono politici di sinistra. Il leader della Lega ribadisce poi come bombardare all'epoca di Gheddafi sia stato un errore: "Esportare il modello occidentale di democrazia in Paesi che non lo vogliono o non sono pronti crea solo disastri".

Sulle copertine di "Time", riporta Repubblica, erano finiti di recente Silvio Berlusconi, Mario Monti, e in passato Berlinguer, Togliatti, De Gasperi e Mussolini.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE